[MONDO] Il pilota sbaglia destinazione e vola a Melbourne invece che in Malesia

 

air_asia

Le classiche operazioni di routine prima di un volo non vanno per il verso giusto, a causa di un difetto delle cuffie e così l’Airbus A330 di AirAsia che da Sidney doveva arrivare in Malesia, per un tragitto complessivo di 6611km, si ritrova ad atterrare a Melbourne, distante appena 722km ed esattamente dalla parte opposta.

Il fatto risale al 10 marzo 2015, ma solo ieri l’Australian Transport Safety Bureau lo ha reso noto.

Secondo la ricostruzione la mancanza delle cuffie protettive ha costretto il capitano a rimanere a bordo, invece di fare la solita ispezione esterna del velivolo, mentre il copilota a bordo avrebbe dovuto inserire la rotta .

I ruoli si sono invertiti, così il capitano si è ritrovato a dover inserire le coordinate, cosa che generalmente non spetta a lui.

Il fattaccio si consuma in pochi minuti: un errore di immissione, il computer segnala subito l’errore che viene ignorato, il volo parte e, nonostante ci fossero continui avvisi di errore da parte della strumentazione di bordo, sono stati bollati come malfunzionamenti di poco conto e ignorati, finché l’allarme “TERRA! TERRA!” non li ha fatti pensare che ci fosse qualcosa che non quadrava.

 

Il volo ha comunque raggiunto la destinazione, seppur con 6 ore di ritardo e il Transport Safety Bureau ha invitato AirAsia ad aggiornare i propri sistemi, al fine di evitare situazioni del genere in futuro.

 

 

 

 

Pubblicato in CURIOSITA' Taggato con: , , , ,